News

In primo piano

Appalti pubblici: arriva il disegno di legge delega

https://mit.gov.it/comunicazione/news/cdm_approva_disegno_legge_delega_codice_contratti

 

Appalti pubblici: semplificazione, legalità, digitalizzazione, sostenibilità. Il Cdm approva il disegno di legge delega per la revisione del Codice dei contratti.

Il Consiglio dei Ministri in data 30 giugno ha approvato un disegno di legge di delega al Governo in materia di contratti pubblici.
L’obbiettivo è aumentare l’efficienza del sistema degli appalti, garantire una migliore gestione degli investimenti pubblici, rendere più rapide le procedure assicurando tempi certi per la realizzazione delle opere. Si punta alla qualificazione delle stazioni appaltanti con il potenziamento e la specializzazione del personale.

Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della legge, il Governo dovrà adottare uno o più decreti legislativi sulla disciplina dei contratti pubblici. I destinatari saranno le pubbliche amministrazioni, le stazioni appaltanti e gli operatori economici che intendono stipulare contratti pubblici per l’affidamento di lavori, servizi, forniture e concessioni.


COMUNICATO DEL PRESIDENTE del 9 giugno 2021 Indicazioni in merito all’utilizzo, ai fini del conseguimento dell’attestazione di qualificazione, di certificazioni di qualità emesse da Organismi accreditati da Enti aderenti agli accordi internazionali IAF MLA

Le indicazioni fornite nel presente Comunicato sostituiscono le indicazioni contenute nel Manuale
dell’Autorità sulla qualificazione per l’esecuzione di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro a
pag. 329, penultimo periodo, come di seguito indicato: «Il possesso del sistema di qualità UNI EN ISO 9000 si
intende dimostrato mediante presentazione del certificato rilasciato da un organismo accreditato, per il settore EA
– IAF 28 (imprese di costruzione, installatori di impianti e servizi). Le SOA devono provvedere a verificare, tramite
collegamento informatico, che il certificato presentato dall’impresa da attestare risulti inserito negli elenchi ufficiali
tenuti dagli enti unici di accreditamento aderenti all’European cooperation for accreditation (EA) o all’International
Forum Accreditation (IAF), che lo stesso sia in corso di validità e che non risultino adottati provvedimenti di revoca,
annullamento o decadenza della certificazione di qualità presentata dall’impresa risultanti dal Casellario
Informatico o, per gli Enti non tenuti alle comunicazioni nei confronti di Accredia, accertati mediante richiesta diretta
all’Organismo emittente»
Comunicato del Presidente del 9 giugno 2021https://www.anticorruzione.it/-/comunicato-del-presidente-del-9-giugno-2021?p_p_id=com_liferay_journal_web_portlet_JournalPortlet

Gestione emergenza COVID-19

Gestione emergenza COVID-19

Si comunica che la struttura societaria di ARGENTA SOA, anche tramite strumenti di lavoro agile, opera regolarmente presso le proprie sedi garantendo il normale svolgimento dell’attività istruttoria.

Potete contattarci agli usuali recapiti telefonici, mail, pec e fax.

Cogliamo l’occasione per informare che vi saranno comunicati tutti i provvedimenti che l’Anac adotterà in tema di qualificazione, in risposta alle richieste da noi formulate con le associazioni delle Soa, ad integrazione del comunicato del Presidente del 4/3/2020 pubblicato l’11/3/2020 ( proroga, su richiesta, della sospensione dell’istruttoria dai 90gg ad un massimo di 150 per i contratti di attestazione aventi scadenza entro il 31 marzo 2020)

Cordiali saluti

La Direzione

 

1) Emissione dei CEL (Certificati Esecuzione Lavori) da parte delle Stazioni Appaltanti pubbliche:

 

Delibera 268 2020

 

 

2) Proroga dei termini di procedimento amministrativo per il rilascio dell’attestazione SOA:

 

Comunicato_ Presidente_4 marzo 2020

 

Misure di contrasto COVID-19
Indicazioni sulla proroga dei termini per il Sistema Qualificazione esecuzione lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro

Misure di contrasto COVID-19. Indicazioni in relazione alla proroga dei termini per il Sistema Qualificazione esecuzione lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro. Comunicato del Presidente del 4 marzo 2020. Ambito territoriale di applicazione.

Il Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione nel corso dell’adunanza del 17 marzo 2020, preso atto che le disposizioni contenute nel d.p.c.m. del 9 marzo 2020 hanno esteso all’intero territorio nazionale l’applicazione delle misure adottate per il contrasto e la prevenzione della diffusione del virus COVID-19, che hanno ridotto l’operatività di Amministrazioni e Enti pubblici, ha deliberato che le indicazioni fornite con il Comunicato del 4 marzo u.s. assumono necessariamente una valenza generalizzata e devono perciò ritenersi applicabili a tutto il territorio nazionale

 

3) Validità DURC

 

Messaggio numero 1374 del 25-03-2020

 

4) Certificazioni di qualità ISO 9001 IAF 28 (settore costruzioni)

 

Link https://www.accredia.it/coronavirus/

Con le varie circolari tecniche

 

 

PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE IL “DECRETO SBLOCCA-CANTIERI”

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 92 del 18/04/2019 il D.L. n.32/2019 recante: Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici, per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali, di rigenerazione urbana e di ricostruzione a seguito di eventi sismici.
Numerose le modifiche apportate al Codice degli appalti pubblici D.lgs. 50/2016.
La principale novità introdotta in materia di qualificazione SOA riguarda l’estensione da 10 a 15 anni del periodo documentabile utile per la dimostrazione dei requisiti tecnici ed economici.
Il D.L. 18 aprile 2019 n. 32 entra in vigore dal 19 aprile 2019, giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella G.U.R.I. e sarà presentato alle Camere per la conversione in Legge. Per qualsiasi informazione ed approfondimento Vi invitiamo a rivolgervi direttamente alle nostre sedi.

DM 154/2017

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 252 del 27 ottobre 2017 ed entrerà in vigore il prossimo 11 novembre 2017, il decreto ministeriale del MIBACT agosto 2017, n. 154 (Regolamento sugli appalti pubblici di lavori riguardanti i beni culturali tutelati ai sensi del d.lgs. n. 42 del 2004, di cui al decreto legislativo n. 50 del 2016) in attuazione degli articoli 146, comma 4, 147, commi 1 e 2, 148, comma 7 e 150, comma 2, del Codice dei contratti.

DOWNLOAD DM 154/2017

ARGENTA SOA S.P.A sponsor al Convegno di Confindustria Giovani

CAPRI, 21 ottobre 2017

Grande partecipazione e grande successo del convegno dei giovani imprenditori di capri, che quest’anno ha messo al centro il tema dell’internazionalizzazione e della capacità del Paese di attrarre nuovi investimenti, con il titolo “Oltre. L’Italia nel mondo, il modo in Italia”.
Argenta soa, tra i partner principali dell’evento, ha contribuito attivamente, attraverso la presenza dei suoi rappresentanti, alla riuscita di una due giorni densa di confronti e dibattiti incentrati sulle prospettive dell’economia italiana

 

Qualificazione S.O.A. – Periodo di attività documentabile – D.L. n. 56/2017 – Art.84 Comma 4

Con il Decreto Legislativo n. 56/2017, c.d. “decreto correttivo”, sono stati modificati alcuni articoli del Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. n. 50/2016).

In particolare, con la modifica dell’articolo 84 comma 4 lettera b) è stata confermata la possibilità di considerare, ai fini della qualificazione S.O.A., per la dimostrazione dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi, il decennio fiscalmente documentabile antecedente la data di sottoscrizione del contratto con la SOA.
A favore, pertanto, delle imprese a partire dal 20/05/2017, data di entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 56/2017, c.d. “decreto correttivo”, viene confermata la possibilità di procedere alla stipula di nuovi contratti o di rinnovo completo dell’Attestazione già rilasciata, potendo dimostrare il possesso dei requisiti economico-finanziari facendo riferimento al decennio fiscalmente documentabile antecedente la data di sottoscrizione del contratto con la SOA, nonché potendo contestualmente dimostrare i requisiti dei lavori eseguiti e dei lavori di punta mediante l’utilizzo di certificati di esecuzione relativi a lavori rientranti nel decennio immediatamente antecedente la data di sottoscrizione del contratto di cui innanzi.